Home | In primo piano | Diritti del cittadino
Skip Navigation Links > Diritti del cittadino > Autocertificazioni

Autocertificazioni

Obblighi delle Pubbliche Amministrazioni e dei Gestori di pubblici servizi in materia di acquisizione di atti e certificati previsti dal D.P.R. n. 445 del 2000.
Le amministrazioni pubbliche ed i gestori di pubblici servizi, ai sensi dell'art. 43 D.P.R. 445/2000, non possono richiedere atti o certificati concernenti stati, qualità personali e fatti che risultino elencati all'art. 46 stessa legge ("dichiarazioni sostitutive di certificazioni").
L'art. 46 del D.P.R. 445/2000 stabilisce che possono essere comprovati anche con dichiarazioni sostitutive i seguenti stati, qualità personali e fatti:
  1. di non aver riportato condanne penali
  2. di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali
Pertanto, le amministrazioni pubbliche ed i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d'ufficio le relative informazioni ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato.
L'art. 74 stessa legge (Violazione dei doveri di ufficio) stabilisce inoltre che "Costituisce violazione dei doveri di ufficio la mancata accettazione delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atto di notorietà rese a norma delle disposizioni del presente testo unico".
N.B. Le dichiarazioni sostitutive di certificazioni sono esenti da imposta di bollo e autentica di firma.
 

Enkel