Home | In primo piano | Diritti del cittadino
Skip Navigation Links > Home > Certificati/Richieste > Utenti Privati > Rilascio copie atti procedim. penali carico Ignoti

Rilascio copie di atti concernenti procedimenti penali a carico di Ignoti: applicabilità dell'art. 143 Disp. Att. C.P.P.

Con circolare 29/2/91 il Ministero della Giustizia – Dir. Gen. Aff. Pen. delle Grazie e del Casellario – Ufficio I.A.P. – Prot. n. 128-8-2037/89 (45) consente il rilascio alle persone offese – senza necessità dell'autorizzazione prevista dall'art. 116, co. 2, c.p.p.- di copie dei provvedimenti di archiviazione per essere rimasti ignoti gli autori del reato.

Art. 116 c.p.p. Copie, estratti e certificati.
1. Durante il procedimento e dopo la sua definizione, chiunque vi abbia interesse può ottenere il rilascio a proprie spese di copie, estratti o certificati di singoli atti.
2. Sulla richiesta provvede il pubblico ministero o il giudice che procede al momento della presentazione della domanda ovvero, dopo la definizione del procedimento, il presidente del collegio o il giudice che ha emesso il provvedimento di archiviazione o la sentenza.
3. Il rilascio non fa venire meno il divieto di pubblicazione stabilito dall'articolo 114.
3-bis. Quando il difensore, anche a mezzo di sostituti, presenta all'autorità giudiziaria atti o documenti, ha diritto al rilascio di attestazione dell'avvenuto deposito, anche in calce ad una copia (Comma aggiunto dall'art. 2, L. 7 dicembre 2000, n. 397, Gazz. Uff. 3 gennaio 2001, n. 2)

ART. 43 Disposizioni di Attuazione del C.P.P. (autorizzazione al rilascio di copia di atti)
1 .  L'autorizzazione prevista dall'articolo 116 comma secondo del codice non è richiesta nei casi in cui è riconosciuto espressamente al richiedente il diritto al rilascio di copie, estratti o certificati di atti.


Enkel