Home | In primo piano | Diritti del cittadino
Skip Navigation Links > Home > Certificati/Richieste

RILASCIO CERTIFICATI

AVVERTENZE

Le amministrazioni pubbliche ed i gestori di pubblici servizi, ai sensi dell'art. 43 D.P.R. 445/2000, non possono richiedere atti o certificati concernenti stati, qualità personali e fatti che risultino elencati all'art. 46 stessa legge ("dichiarazioni sostitutive di certificazioni").

L'art. 46 del D.P.R. 445/2000 stabilisce che possono essere comprovati anche con dichiarazioni sostitutive i seguenti stati, qualità personali e fatti:

a)      di non aver riportato condanne penali
b)      di non essere a conoscenza di essere sottoposto a procedimenti penali

L'art. 74 stessa legge (Violazione dei doveri di ufficio) stabilisce che "Costituisce violazione dei doveri di ufficio la mancata accettazione delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni o di atto di notorietà rese a norma delle disposizioni del presente testo unico".

Pertanto, le amministrazioni pubbliche ed i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d'ufficio le relative informazioni ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato.

N.B. Le dichiarazioni sostitutive di certificazioni sono esenti da imposta di bollo e autentica di firma.

CERTIFICATO ANTIPEDOFILIA - Nelle sezioni "COME PER " e "MODULISTICA" nel sito del Ministero della Giustizia è pubblicato il nuovo modulo per la richiesta del certificato antipedofilia da parte del datore di lavoro privato, il quale dovrà allegare copia autenticata dell'atto dal quale risulta la titolarità o la legale rappresentanza dell'ente/associazione/impresa (visura camerale, certificato di Regione o Prefettura per le associazioni, atto costitutivo, ecc. )

UTENTI PRIVATI

I certificati rilasciati dalla Procura della Repubblica devono essere richiesti e ritirati presso gli sportelli, dove si trovano anche i moduli prestampati da compilare.

Alcuni certificati possono essere richiesti oltre che dall’interessato anche da una persona munita di apposita delega.
In questo caso la persona delegata dovrà presentarsi allo sportello sia con l’originale del proprio documento d’identità che con quello della persona interessata (o copia).
Il costo dei certificati deve essere corrisposto esclusivamente mediante le marche da bollo (norma in  vigore dal 1/9/2007). Il certificato richiesto con urgenza comporta un maggior costo pari ad € 3,68.
In caso di richiesta del certificato a mezzo posta occorre allegare anche una busta già affrancata e con l'indirizzo del richiedente, per la spedizione da parte dell'ufficio.   
 
Nel sito sono riportati i costi dei singoli certificati che tuttavia potranno subire delle variazioni a seguito di specifiche disposizioni normative. In tal caso comunque si procederà agli aggiornamenti con la massima urgenza.

--> Documentazione e modulistica scaricabile

 

UTENTI PUBBLICI 

Certificazione massiva CERPA

La Procura di Imperia, al fine di migliorare la qualità dei servizi rivolti all’utenza esterna, in un contesto di modernizzazione e ottimizzazione delle risorse, ha inteso attivare, presso l’Ufficio locale del Casellario il sistema informativo denominato "Certificazione Massiva – CERPA" utilizzabile da parte delle Amministrazioni Pubbliche e dei Gestori di Pubblici Servizi.

La procedura informatizzata consente di acquisire in temi brevi il rilascio dei certificati di cui agli artt. 39 e 29 d.p.r. n.313 /2002 (consultazione diretta e certificato per uso elettorale) concernenti categorie o gruppi di persone numerosi con le seguenti modalità: Le Pubbliche Amministrazioni e i Gestori di pubblici servizi possono inoltrare le richieste tramite la propria casella di PEC all’Ufficio del Casellario locale all’indirizzo PEC casellario.procura.imperia@giustiziacert.it; Preventivamente è necessario scaricare ed installare l’applicativo per la procedura NSC-CERPA (allegato A - Allegato_A_NSC_massive_applicazione_1.7). Le istruzioni per le installazione e l’utilizzo sono contenute nel manuale utente (allegato B - Allegato_B_NSC-massive-manuale_utente); La specifica procedura può essere attivata attraverso la compilazione e l’inoltro della richiesta di certificazione massiva (allegato C - Allegato_C_Modello_attivazione_procedura) in cui è necessario indicare il numero e la data di protocollo e del motivo della richiesta (uso elettorale, controllo dichiarazione ex. art. 71 d.p.r. 445/2000, consultazione diretta del sistema ex art. 39 d.p.r.313/2002;

Alla richiesta di cui al punto precedente dovrà essere allegato un file (creato secondo le specifiche e gli standard indicati nel manuale d’uso) contenente le informazioni relative a ciascun soggetto di cui si richiede il certificato; Il File ricevuto verrà inserito nel sistema informativo del casellario (SIC) tramite la specifica funzionalità dal personale dell’ufficio casellario; L’invio dei certificati all’Ente richiedente avverrà tramite la casella PEC casellario.procura.imperia@giustiziacert.it a cura degli Operatori addetti all’Ufficio Casellario.

 

--> Documentazione e modulistica scaricabile


Enkel